Home Politica La rivoluzione di De Luca in Regione: Pd all’opposizione. Maggioranza a 26

La rivoluzione di De Luca in Regione: Pd all’opposizione. Maggioranza a 26

3 min read
0
image

 

di pasquale napolitano

Vincenzo De Luca studia il piano per liberarsi dal Pd in Consiglio regionale. L’obiettivo è arrivare a quota 26 consiglieri: la soglia minima per avere una maggioranza in Consiglio senza il sostegno del gruppo dei democratici. I rapporti tra il governatore della Campania e il partito (basta rileggere le dichiarazioni del coordinatore campano Assunta Tartaglione e del capogruppo in dei democratici in Regione Mario Casillo) sono ormai incrinati: il caso dell’ospedale di Nola ha riacceso lo scontro tra De Luca e Casillo. L’ex sindaco di Salerno è stufo dei ricatti dei consiglieri del Pd e starebbe verificando, con una serie di incontri riservati a Palazzo Santa Lucia, l’ipotesi di una nuova maggioranza in Regione Campania senza il sostegno del Pd. La missione è 26 consiglieri per spedire direttamente il Pd all’opposizione con Forza Italia. Un obiettivo che sarebbe a portata di mano per De Luca. Al momento la maggioranza deluchiana senza il Pd potrebbe contare sul gruppo di Scelta Civica 3 ( Enzo Alaia, Giovanni Zannini e Michele Schiano), De Luca presidente 5 ( Carmine De Pascale, Alfonso Longombardi, Luca Cascone, Carlo Iannace, Alfonso Piscitelli), Campania Libera 5 (Francesco Emilio Borrelli, Luigi Bosco, Tommaso Casillo, Aniello Fiore, Vincenzo Maraio) Udc 2 ( Maria Ricchiuti e Maurizio Petracca) Misto 1 ( Francesco Moxedano). Nel gruppo del Pd almeno 3 fedelissimi si sposterebbero: Tommaso Amabile, Franco Picarone e Antonietta Ciaramella. Si lavora su tre consiglieri di minoranza: Luciano Passariello (Fdi) che ha già votato alcuni provvedimenti assieme alla maggioranza, Pasquale Sommese (Ncd-Campania Popolare) che non ha firmato la mozione di sfiducia contro De Luca e Carmine Mocerino ( Caldoro Presidente) che rimarca una posizione autonoma rispetto alla linea di Cesaro jr e Caldoro. Numeri che potrebbero già bastare, considerando l’astensione nelle votazioni del presidente del Consiglio regionale Rosetta D’Amelio e qualche assenza pilotata. A De Luca interessa spazzare via il Pd dalle commissione dove molte volte i provvedimenti si arenano. E li i numeri per spedire i democratici in minoranza già ci sarebbero. L’operazione per liberarsi di Casillo e Tartaglione è decollata.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Politica
Comments are closed.

Check Also

Bolzano, ragazzo di 17 anni ritrovato morto in casa

Un ragazzo di 17 anni e’ stato trovato morto in un garage a Bolzano, nei pressi dell…